La ditta, presente dal secondo dopoguerra oggi esporta nel mondo, dall’Africa all’Asia, dall’America all’Oceania

Quando all’estero ti copiano, è un problema. Ma è anche segno che il tuo prodotto è particolarmente affermato all’interno del mercato. Succede alla Titibi S.n.c. azienda produttrice di chiodi in acciaio temprato, con sede a Torre de Busi, in provincia di Bergamo.La ditta, presente sul mercato italiano dal secondo dopoguerra, oggi esporta in tutto il mondo, dall’Africa all’Asia, dall’Oceania all’America, e di ritorno, nella nostra Europa. Nonostante la registrazione del marchio TITIBI in tutta Europa, e in diversi paesi del mondo, la produttrice affermata si trova a lottare contro la contraffazione, problema importante e di non facile gestione, ma che ci porta a comprendere quanto sia riconosciuta la qualità del suo prodotto, a dispetto dell’irriconoscibilità che i meccanismi di contraffazione cercano di mettere in atto. L’eccellenza di Titibi nasce nel ciclo produttivo, che dall’inizio alla fine si svolge internamente, a partire dalla trafilatura del filo di acciaio.

Inoltre la continua ricerca di processi tecnologici innovativi, l’accurato trattamento termico in linea e il costante monitoraggio delle caratteristiche meccaniche dei prodotti finiti danno luogo al massimo standard qualitativo su tutta la produzione.

Così, il risultato è un chiodo che, pur avendo una durezza molto elevata, riesce a garantire la massima sicurezza per l’operatore finale, potendo piegarsi senza rottura fino un angolo di oltre 90° in presenza di un ostacolo insormontabile durante il fissaggio.